pescatricolore.it

Come pescare una carpa

Trucchi e consigli su come pescare al meglio una carpa

 

carpa

 

Descrizione:

 

La carpa (Cyprinus carpio), conosciuta anche come carpa comune, è un pesce d'acqua dolce appartenente alla famiglia dei Cyprinidae. E’ caratterizzata da un corpo lungo e ovaloide. La testa si presenta di forma triangolare, con muso leggermente appuntito. La bocca protrattile è munita di 4 barbigli ( 2 corti e carnosi e due più piccoli al di sopra) . La pinna dorsale è lunga e quella anale è abbastanza grande . La livrea è bruno-verdastra con riflessi marroni su dorso e fianchi e giallastro sul ventre. La carpa solitamente misura tra i 30 e i 60 cm di lunghezza e tra i 3 e i 35 kg di peso . Raramente può superare i 130 cm di lunghezza e 40 kg di peso. La carpa è un pesce estremamente longevo e si stima possa arrivare a 20 anni di età.

 

 

Distribuzione e Habitat:

 

La carpa comune è originaria delle regioni dell'Europa orientale ad est fino alla Persia , alla Cina e all’Asia Minore , dove è anche molto conosciuta. In Italia la specie è arrivata molti secoli fa tramite gli antichi Romani, e si è diffusa grazie alla sua straordinaria capacità d'adattamento. Oggi, è possibile trovarla in tutta Europa in quasi tutte le acque dolci temperate. Di solito vive nei laghi, ma si adatta facilmente a qualsiasi habitat, anche in quelli soggetti ad inquinamento o caratterizzati da acque sporche. La Carpa è nella lista delle cento specie invasive molto dannose.

 

 

Dove e come pescarle:

 

Come pescare una carpa ? I momenti migliori per pescare sono l’alba e il tramonto , evitando le giornate calde ed afose. La stagione per la pesca alla carpa comincia tra marzo e aprile fino ai primi di novembre. La carpa è un pesce timido e sospettoso, per cui non deve essere spaventata , il silenzio è fondamentale. Il pescatore dovrebbe cercare di evitare di proiettare la propria ombra sulla riva. Per la pesca alla carpa vanno utilizzate delle canne robuste e leggere in due o tre pezzi, stessa cosa vale per i mulinelli, che devono essere fluidi, resistenti e caratterizzati da una bobina capiente che contenga centinaia di metri di nylon o trecciato.

 

 

Esche da utilizzare:

 

Le esche utilizzabili per la carpa con galleggiante sono molte e possono essere scelte in base alle abitudini alimentari delle carpe locali. Le esche più utilizzate sono i bigattini, mais o il lombrico. Ricordatevi di lanciare della pastura per carpe nella vostra zona di pesca per attirarle.

 

 

 

Articoli per la pesca che consiglio (Link Amazon):

 

120 Esche Artificiali

 

Canna da pesca a basso prezzo

 

Box da pesca professionale

 

Hey! Se hai tempo seguici su Instagram:

Link pagina instagram

 

 

 

Home Pesci Molluschi